Didattica

Obiettivi formativi

La finalità della Scuola è la formazione post lauream di Psicoterapeuti a orientamento Cognitivo-Comportamentale.

Didattica

Garante non docente

Prof. Davide Dèttore

Didattica

Durata

La Scuola di Specializzazione si articola in 4 anni suddivisi in 2 bienni, per un totale di 500 ore annue così suddivise: 300 ore di didattica in aula e 200 ore di tirocinio teorico-pratico.

Per poter accedere all’anno successivo, come da decreto M.I.U.R. dell’11 dicembre 1998 n. 509, lo studente deve obbligatoriamente svolgere almeno 100 ore annuali di tirocinio pratico.

Il primo biennio prevede:

  • lezioni teorico-pratiche
  • approccio ai casi clinici
  • workshop esperienziali
  • tirocini in strutture sanitarie pubbliche o private accreditate al S.S.N.

Il secondo biennio prevede:

  • lezioni teorico-pratiche
  • supervisione psicoterapeutica guidata di casi clinici
  • workshop esperienziali
  • tirocini in strutture sanitarie pubbliche o private accreditate al S.S.N.

Didattica

Programma Primo Anno

Parte Generale- Psicologia Generale, dello Sviluppo e Metodologia

Psicologia generale I:
Storia, epistemologia e metodologia della psicologia | Teorie della personalità | Psicologia dell’apprendimento.

Psicologia dello sviluppo I:
Teorie e modelli dello sviluppo psicologico | Lo sviluppo della personalità | Variabili ambientali e variabili ereditarie | Fasi e periodi dello sviluppo.

Psicofisiologia del comportamento, del pensiero e delle emozioni I:
Elementi di anatomo-fisiologia del sistema nervoso | Psicofisiologia delle emozioni | Psicofisiologia del comportamento motorio | Psicofisiologia del comportamento viscerale | Psicofisiologia delle funzioni cognitive.

Psicodiagnostica clinica:
Colloquio clinico | Le interviste strutturate e semistrutturate di rilievo clinico | Le tecniche di osservazione diretta | L’osservazione dell’interazione di coppia e della famiglia.

Psicopatologia generale e dello sviluppo I:
Fondamenti teorici e metodologici della psicopatologi | Psicopatologia descrittiva e semeiotica psicopatologica | Psicopatologia del bambino e dell’adolescente, dell’adulto e dell’anziano | Epidemiologia dei disturbi mentali | Sistemi internazionali di classificazione dei disturbi mentali.

I principali indirizzi psicoterapeutici:
Psicoterapie di gruppo | Altre psicoterapie | Rapporti tra le altre psicoterapie e quelle comportamentali e cognitive.

Parte specifica  – Valutazione dello sviluppo psicologico e dei comportamenti psicopatologici afferenti alle disabilità, devianza e abuso secondo l’approccio cognitivo-comportamentale

Psicologia dell’adolescenza:
Lo sviluppo fisico | La maturazione sessuale | Gli atteggiamenti e i comportamenti sessuali | Ricerca dell’indipendenza | I genitori e il conflitto dipendenza-autonomia | La cultura dei pari | Conformismo e anticonformismo | Consenso, emarginazione e rifiuto sociale | La scelta degli studi e delle professioni | Adattamento scolastico e professionale | Alienazione e controcultura | Dissenso e attivismo sociale | Ambiente deprivato e delinquenza | I gruppi giovanili | L’auto-emarginazione | Il consumo di droghe | La delinquenza giovanile.

Psicoterapia cognitiva e comportamentale I:
Elementi teorici di base | Epistemologia e storia del comportamentismo delle terapie cognitivo-comportamentali | Fondamenti teorici e metodologici della psicoterapia cognitiva e comportamentale | Condizionamento classico | Condizionamento operante | Apprendimento sociale | Psicologia cognitivistica e REBT | Generalità sull’assessment | Analisi funzionale | Il repertorio comportamentale e linguistico-cognitivo | Scale, inventari, check list | L’osservazione diretta | L’osservazione dell’interazione di coppia e/o famiglia | Assessment psicofisiologico | Interviste strutturate e semistrutturate | L’assessment cognitivo | Colloquio clinico | Interazione terapeutica.

Psicoterapia dello Sviluppo e delle Disabilita’ I:
Metodologie di assessment per le problematiche dell’età evolutiva, dell’adolescenza | Analisi funzionale | Task-analysis | Check-list di sviluppo | Assessment dei disturbi emozionali e cognitivi nei disabili (VAP-H, SEDS, etc.) | Assessment dei comportamenti disturbanti e aggressivi | Gestione di software applicativi per la valutazione di abilità e comportamenti.

Psicologia della Devianza I:
Teorie e modelli interpretativi dei comportamenti devianti | Psicologia delle condotte criminali | Assessment dei comportamenti devianti.

Psicologia dell’Abuso I:
Teorie e modelli interpretativi dei comportamenti di abuso sui minori | Psicologia della Testimonianza.

Criminologia minorile:
Teorie e modelli della devianza minorile | L’approccio clinico | L’approccio psico-sociale.

Laboratorio esperienziale

Tirocinio in psicoterapia (ore 200)

TOTALE ORE ANNO ACCADEMICO: 500

Didattica

Programma Secondo Anno

Parte Generale – Psicologia e Psicopatologia generale e dello sviluppo ed epistemologia

Psicologia generale II:
Processi cognitivi e dei disegni sperimentali a soggetto singolo | Metodologia di valutazione degli interventi psicoterapeutici | Elementi di meta-analisi.

Psicologia dello sviluppo II:
Valutazione dello sviluppo psicologico | Scale di sviluppo cognitivo | Scale di sviluppo psicomotorio | Scale di sviluppo affettivo | Scale di sviluppo morale.

Psicopatologia generale e dello sviluppo II:
Eziologia diagnosi e classificazione internazionale dei disturbi psicopatologici (DSM 5) | I disturbi nevrotici | I disturbi psicotici | I disturbi di personalità | I disturbi psicopatici.

Psicodiagnostica forense:
Psicodiagnostica dei disturbi cognitivi ed emozionali | Psicodiagnostica dei disturbi cognitivi ed emozionali dei soggetti in età evolutiva | Scale, inventari, check list, test psicodiagnostici di rilievo clinico | Test di personalità per adulti | Inventari e test specifici dell’età evolutiva | Stesura di relazioni psicodiagnostiche in ambito clinico e forense | Analisi funzionale e stesura di relazioni psicodiagnostiche in ambito clinico e forense | Il Rorschach clinico e forense.

Psicofisiologia del comportamento e del pensiero e delle emozioni II:
Le basi picofisiologiche delle motivazioni | Le basi picofisiologiche dell’umore | Le basi picofisiologiche dello stato di sonno-veglia | Le basi picofisiologiche degli stati di rilassamento.

Parte specifica:
Classificazione e assessment cognitivo-comportamentale dei problemi psicopatologici dello sviluppo, della devianza e dell’abuso e delle disabilità

Psicoterapia dello sviluppo e delle disabilità II:
Eziologia, classificazione e diagnosi delle psicopatologie dello sviluppo e delle disabilità | Tipologie e tassonomia delle problematiche dello sviluppo, dell’adolescenza e delle disabilità | Nevrosi e psicosi evolutive | Disturbi affettivo-relazionali | Depressione | Autismo | Paure, fobie | Tic, balbuzie | Disturbi comportamentali | Encopresi, enuresi | Iperattività | Disturbi cognitivi | Disturbi dell’attenzione | Dell’apprendimento | Della memoria | Insufficienza mentale | Instabilità psicomotoria.

Psicoterapia cognitiva e comportamentale II:
Nevrosi sperimentali, ansia e paure | Disturbi d’ansia – attacchi di panico e fobie | I disturbi ossessivo-compulsivi | La depressione | Disturbi somatoformi | Disturbo post-traumatico da stress e disturbo acuto da stress | La medicina comportamentale | La gestione dello stress | Disturbi dell’alimentazione | Disturbi da sostanze psicoattive | L’alcolismo | I disturbi sessuali.

Psicologia della Devianza II:
Assessment dei comportamenti devianti | Assessment delle condotte criminali.

Psicologia dell’Abuso II:
Assesment dei comportamenti di Abuso | Problemi clinici e psicopatologici del Disturbo Post Traumatico da Stress (PTSD) nell’infanzia e nell’adolescenza | Psicopatologia delle relazioni familiari.

Psicosessuologia generale e dello sviluppo:
Elementi di psicosessuologia | Assessment dei problemi sessuali.

Psicoloterapia nella separazione e nel divorzio traumatico:
Psicologia della separazione | Il lavoro nella coppia | L’accompagnamento clinico-giuridico nella separazione | La mediazione extragiudiziale | Il lavoro coi figli.

Laboratorio esperienziale
Tirocinio in psicoterapia (ore 200)

 

TOTALE ORE ANNO ACCADEMICO: 500

Didattica

Programma Terzo Anno

Parte Generale:

Psichiatria:
L’esame psichiatrico | Semeiotica psichiatrica: dall’atteggiamento all’espressione | I disturbi della sfera affettivo-istintiva | I disturbi del pensiero | I disturbi della sfera volitiva | I disturbi dell’intelligenza | I disturbi della percezione e della memoria | Le malattie psicosomatiche | Le psicosi | La schizofrenia | I disturbi bipolari | Stati confusionali | Principi di terapia psichiatrica.

Psicopatologia forense:
L’imputabilità e l’infermità mentale | La pericolosità sociale | La recidiva e la sua prevenzione | Tossicodipendenza in ambiente carcerario | L’inabilitazione e la interdizione | La circonvenzione d’incapace.

Psicofarmacologia:
Presupposti neurobiologici della terapia farmacologica | Gli ansiolitici | Gli antidepressivi | Gli antipsicotici | I tranquillanti | Gli antipsicotici atipici | La terapia farmacologia integrata con la psicoterapia.

Metodologia della ricerca:
L’impostazione del colloquio | La realizzazione del report | La somministrazione degli strumenti diagnostici.

Psicologia Giuridica e Psichiatria forense:
Etologia forense: studio delle relazioni nel contesto giudiziario | Tecniche di comunicazione | Psicologia della menzogna | La testimonianza come problema psico-forense | La psicologia giudiziaria.

Parte specifica – Principi di psicoterapia e riabilitazione terapeutica ed educativa di problematiche psicopatologiche, della devianza e delle disabilità
Psicoterapia cognitiva e comportamentale III:
Interazione terapeutica | Nozioni di strategia dell’intervento | Generalità sulle tecniche di rilassamento | Le tecniche di modificazione immaginativa | Corso di rilassamento neurofisiologico di Jacobson | Il training autogeno | La desensibilizzazione sistematica | L’assertività | Le tecniche implosive e di esposizione | Le tecniche di autocontrollo | Le tecniche di ristrutturazione cognitiva | Le tecniche di modificazione immaginativa | Tecniche per la strutturazione e per l’incremento dei comportamenti | Tecniche per la destrutturazione e il decremento dei comportamenti | Biofeedback | Problem Solving e Decision Making.

Psicoterapia dello Sviluppo e delle Disabilita’ III:
Nozioni di strategia dell’intervento | Il contratto terapeutico | La token economy | Il modellamento | La contrattazione delle contingenze | Il parent training | Le tecniche di estinzione | Il rinforzo | Il modellamento | Il concatenamento | Il fading.

Neuropsicologia I:
Funzioni cognitive e correlati neuropsicologici | Tecniche neuropsicologiche di valutazione e di assessment delle funzioni neuropsicologiche | Le basi neuroanatomiche del linguaggio | Le afasie | Le dislessie | Le disgrafie | Le basi neuroanatomiche della memoria | Le amnesie | I disturbi dell’orientamento spazio-temporale | I disturbi dell’attenzione | I disturbi dello schema corporeo | Le aprassie.

Tecniche di Mediazione I:
Storia della mediazione | L’intervento di mediazione | L’approccio cognitivo | L’approccio sistemico | L’approccio strategico.

Psicoterapia delle Condotte Devianti I:
L’approccio terapeutico con l’autore di reato | Il problema dell’empatia e il controllo emozionale | Tecniche di relazione | Il colloquio terapeutico.

Psicoterapia del trauma nel maltrattamento e abuso I:
Il contatto con il bambino abusato | L’intervento individuale | Il lavoro sul trauma.

 

Supervisione in psicoterapia (ore 100).

Laboratorio esperienziale

Tirocinio in psicoterapia (ore 200)

TOTALE ORE ANNO ACCADEMICO: 500

Didattica

Programma Quarto Anno

Parte Generale – Interventi di prevenzione delle malattie e del disagio psicologico, normativa, etica e deontologia della professione psicoterapeutica, promozione e orientamento alla salute

Psicoterapia e psicotraumatologia:
La prevenzione primaria | La prevenzione secondaria | Prevenzione e adozione di stili di vita non patogeni | Il mobbing | Il burn-out | La riabilitazione psicosociale.

Normativa, etica e deontologia della professione psicoterapeutica:
La legge n. 56/89; Il codice di deontologia professionale.

Psicologia del trauma e vittimologia clinica:
Concetto di vittima e la vittimologia | Assessment psicofisiologico | Valutazione e trattamento degli stati traumatici | Valutazione ed il trattamento dei disturbi del sonno correlati | Valutazione e trattamento dei disturbi psicosomatici correlati.

Parte specifica – Tecniche e strategie di intervento psicoterapeutico ad orientamento cognitivo-comportamentale e neuropsicologico

Psicoterapia cognitivo-comportamentale IV:
Intervento cognitivo-comportamentale nella comunità | Metodologia di valutazione degli interventi psicoterapeutici | Psicoterapia dei disturbi di personalità | Psicoterapia dei disturbi dell’umore | Psicoterapia in medicina comportamentale | Riabilitazione nelle psicosi | Psicoterapia dei disturbi alimentari | Formazione alla ristrutturazione cognitiva | Formazione nella relazione terapeutica | Formazione nello stress management | EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing).

Psicoterapia dello sviluppo e delle disabilita’ IV:
Tecniche cognitivo-comportamentali per la strutturazione e modificazione delle abilità e dei comportamenti | Tecniche cognitivo-comportamentali per la modificazione dei comportamenti emozionali e cognitivi | Tecniche cognitivo-comportamentali per la modificazione dei comportamenti disturbanti e aggressivi | Gestione di software multimediali applicativi per l’apprendimento di abilita’ specifiche.

Neuropsicologia II:
Strategie e tecniche neuropsicologiche per la modificazione di funzioni cognitive e del linguaggio | Tecniche metacognitive e di autoregolazione del comportamento.

Tecniche di Mediazione II:
La mediazione nell’ambito della separazione e del divorzio

Psicoterapia delle Condotte Devianti II:
Il lavoro terapeutico con l’adolescente | Lo “young sex offender” | L’adolescente bullo | Tecniche di intervento allargato.

Psicoterapia del trauma nel maltrattamento e abuso II:

Laboratorio esperienziale

Supervisione in psicoterapia (ore 100)

Tirocinio guidato (ore 200)

TOTALE ORE ANNO ACCADEMICO: 500

Didattica

Frequenza ed Esami

Le lezioni si svolgono in un week-end al mese (venerdì, sabato e domenica dalle ore 9:00 alle ore 18:00); l’Anno Accademico inizia nel mese di marzo.

La frequenza è obbligatoria e la percentuale di assenza consentita è pari al 20% del monte-ore di didattica frontale.
Gli allievi saranno valutati annualmente da una Commissione d’Esame nominata dal Comitato Scientifico della Scuola. Il parere favorevole della Commissione è’ indispensabile per il passaggio all’anno di corso successivo. Per sostenere l’esame l’allievo dovrà avere previamente frequentato le lezioni e le attività formative e seminariali secondo le indicazioni della Scuola. I criteri sono i seguenti: assenze non superiori a una quota del 20% del totale delle ore; completamento dell’intero iter formativo/informativo (tirocinio, parte didattica e supervisione), con superamento delle valutazioni in itinere e della valutazione finale (espressa in trentesimi).

Didattica

Requisiti di ammissione

Sono ammessi alla Scuola fino a copertura dei posti disponibili coloro che sono stati giudicati idonei al colloquio di ammissione e comunque in possesso di:

  • laurea in Psicologia e iscrizione al relativo Albo
  • laurea in Medicina e Chirurgia e iscrizione al relativo Albo

Didattica

Modalità di iscrizione

Coloro che desiderano iscriversi alla Scuola dovranno inviare alla scuola (via mail o via fax) il Modulo di Iscrizione compilato presente sul sito www.acabs.org , con allegato curriculum vitae.
Il candidato ammesso alla Scuola dovrà presentare alla Segreteria a completamento della domanda i seguenti documenti:
– iscrizione all’Albo (entro il compimento del primo anno accademico);

Dovrà inoltre versare, a conferma definitiva dell’iscrizione, un acconto pari alla metà della prima rata della quota d’iscrizione di euro 765,00.
L’altra metà della I rata di euro 765,00 dovrà essere versata entro l’inizio delle lezioni previste nel mese di marzo come da calendario accademico.

SCADENZE E IMPORTI RATE PER GLI ANNI SUPERIORI AL PRIMO:

– 15 gennaio (I RATA): euro 1.530,00;
– 15 maggio (II RATA): euro 1.020,00;
– 15 settembre (III RATA): euro 1.530,00

PER UN TOTALE DI 4.000,00 EURO PER OGNI ANNO ACCADEMICO + 80,00 euro corrispondenti al 2% relativo al contributo per la Cassa degli Psicologi.

L’IBAN di riferimento per il pagamento è il seguente:
IT10J0638512810100000002594

Per ulteriori informazioni e iscrizioni rivolgersi alla Scuola tramite e-mail oppure telefonicamente al numero 0522.430053.

Didattica

Borse di studio

La Scuola di Specializzazione in Psicoterapia dello Sviluppo e Adolescenza “AcaBs – Academy of Behavioural Sciences” destina n. 4 borse di studio per gli iscritti al I anno dell’A.A. 2017/2018: n. 2 borse di studio del valore di 1.000,00 euro ciascuna per la sede di Reggio Emilia e n. 2 borse di studio del valore di 1.000,00 euro ciascuna per la sede di Brescia.

Per informazioni sui requisiti per presentare la richiesta, sulle modalità di spedizione e sulla scadenza dell’invio della stessa, visitare la sezione “Download moduli”.

Didattica

Trasferimenti da Altre Scuole

Qualora vi siano dei posti disponibili è possibile accedere alla Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale dello Sviluppo e Adolescenza “AcaBs” negli anni successivi al primo previo colloquio e solo se in possesso di:

  • Nulla osta rilasciato dalla Scuola di provenienza;
  • Analogo orientamento teorico-culturale della Scuola di provenienza;
  • Superamento dell’esame finale  previsto dalla Scuola precedente;
  • Completamento delle ore di tirocinio teorico-pratico previsto nel/negli anno/anni precedente/i dalla Scuola di provenienza.

A tal proposito, si rimanda al link seguente lettera ufficiale del M.I.U.R. Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca riguardante tale argomento.

Didattica

Trasferimento da AcaBs ad un'altra Scuola

Per gravi e documentati motivi, la Scuola di Psicoterapia “AcaBs – Academy of Behavioural Sciences” può concedere il nulla osta per il trasferimento ad un’altra Scuola di Specializzazione.
Le condizioni per concedere il nulla osta sono le seguenti:

  • L’allievo/a deve aver superato l’esame finale dell’anno in corso che permette l’accesso all’anno successivo;
  • L’allievo/a deve aver effettuato e completato le ore di tirocinio previste per gli anni di corso frequentati;
  • L’allievo/a deve essere in regola con il pagamento della retta.

Didattica

Garante non docente

DÈTTORE Prof. Davide

  • Laureato in Filosofia il 20/12/1977 presso l’Università degli Studi di Genova con tesi in psicologia dal titolo “Recenti contributi elettrofisiologici e biochimici sulla fase REM del sonno” (punti 110/110 e lode e dignità di stampa).
  • Laureato in Psicologia (indirizzo applicativo) il 12/11/1981 presso l’Università degli Studi di Roma con tesi “La monotonia percettivo-motoria e i fenomeni dell’ipnosi: nessi, analogie e differenze” (punti 110/110).
  • Ha svolto nell’anno 1981 un tirocinio trimestrale presso il Servizio Medico-Psico-Sociale (Consorzio Socio-Sanitario N.14) di Pisa.
  • Ha seguito, presso l’Istituto Miller di Genova, i quattro anni del Corso A.I.A.M.C. sulle “Tecniche di Modificazione e Analisi del Comportamento” (100 ore l’anno di docenza), superandone i relativi esami annuali e quello finale (punti 30/30) e svolgendo le 100 ore prescritte di supervisione con il professor Aldo Galeazzi dell’Università di Padova.
  • Ha frequentato, presso l’Istituto Miller di Genova, il corso annuale A.I.S.C. (100 ore) su “L’intervento sessuologico-comportamentale”, superandone l’esame finale.
  • Per quanto riguarda il campo sessuologico ha svolto 200 ore di supervisione presso il dottor Fabio Veglia di Torino.Ha frequentato il seminario di approfondimento sulla “Behavior Therapy” condotto dal professor J. Wolpe presso l’Istituto Miller di Genova per un totale di 48 ore, nell’anno 1983.
  • Ha frequentato il Corso di formazione sulla “Psicologia dell’organizzazione” per un totale di 48 ore condotto dal professor Michael Argyle dell’Università di Oxford e dal professor Paolo Meazzini dell’Università degli Studi di Roma presso l’Istituto Miller di Genova, nell’anno 1984.
  • Ha frequentato il Corso teorico-pratico sul rapporto medico-paziente in fase terminale organizzato nei giorni 14-15-16 aprile 1988 dalla Scuola Superiore di Oncologia e Scienze Biomediche di Santa Margherita Ligure.
  • Ha frequentato il Workshop su “Assessment e terapia cognitivo-comportamentale della coppia” organizzato dall’Istituto IPSICO di Firenze e tenuto dal professor Joel L. Becker, dell’UCLA-Los Angeles, nei giorni 4-5 dicembre 1999.
  • Dal 1982 lavora, come socio e responsabile dell’Area Clinica (e dal 1993 ne è anche Presidente), presso l’Istituto Miller, Associazione scientifico-professionale di ricerca, formazione e consulenza di psicologia clinica e, dal 1998, Scuola di Psicoterapia riconosciuta con decreto del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica, svolgendo attività di psicologo clinico e psicoterapeuta (con particolare riguardo al campo sessuologico) e docente nei vari corsi organizzati dall’Istituto.
  • Ha esercitato negli anni 1984-88 l’attività privata di psicologo clinico e psicoterapeuta in uno studio di Milano.
  • Ha svolto dal giugno 1988 all’ottobre 2000 la funzione di psicologo, in qualità di consulente e supervisore, presso il Centro A.N.F.F.A.S. – Zona Tigullio, di Rapallo.
  • Ha svolto dal dicembre 1993 all’aprile 2001 la funzione di psicologo, in qualità di consulente e supervisore, presso il Centro Riabilitativo Arcobaleno di Pontedecimo, Genova, gestito per conto della U.S.L. 3 di Genova dalla Cooperativa S.A.B.A.
  • Ha svolto dal dicembre 1996 al novembre 1999 la funzione di psicologo presso il Distretto Sociale di Bolzaneto-Pontedecimo, in contratto di consulenza col Comune di Genova.
  • È Consulente Tecnico d’Ufficio del Tribunale dei Minorenni di Genova e di Firenze e del Tribunale Ordinario di Genova.
  • Ha svolto dal luglio 1990 al luglio 1991 la funzione di psicologo, in qualità di consulente e supervisore, presso il centro di riabilitazione “Il Villaggio del Ragazzo” di Lavagna.Dal mese di settembre 2000 è coordinatore del Reparto di Trattamento Residenziale per il Disturbo Ossessivo-Compulsivo della clinica psichiatrica Poggio Sereno di Fiesole, Firenze.
  • Dal 2005 è responsabile scientifico del progetto “Sexual Offenders” presso il carcere circondariale di Prato, volto alla valutazione del rischio di recidiva e al trattamento, in regime di detenzione, dei responsabili di reati sessuali verso adulti e minori.
  • Dall’anno 1985 al 1988, in collaborazione con i Centri Geriatrici I.N.R.C.A. di Genova e l’Istituto di Antropologia Fisica dell’Università degli Studi di Genova ha condotto una ricerca a largo spettro sui processi di memorizzazione in soggetti anziani.
  • Ha fatto parte quale collaboratore principale a una ricerca, coordinata dal professor Aldo Galeazzi dell’Università di Padova, inserita nel gruppo del II Progetto di Ricerca “AIDS” 1988-89, del III Progetto di Ricerca “AIDS” 1989-90, del IV Progetto di Ricerca “AIDS” 1990-91 e del V Progetto di Ricerca “AIDS” 1991-92 approvato e finanziato dal Ministero della Sanità e gestito dall’Istituto Superiore della Sanità. Si tratta di uno studio comparato mirato a porre in evidenza i tratti psicologici e comportamentali caratterizzanti i soggetti affetti da HIV e i sieropositivi allo scopo di elaborare e valutare l’efficacia di gruppi di sostegno psicologico per soggetti sieropositivi.
  • Dal 30 dicembre 2004 è Professore Associato (dal 30 dicembre 2007 confermato) di Psicologia Clinica (M-PSI/08) presso la Facoltà di Psicologia, Università degli Studi di Firenze, dove detiene attualmente l’incarico dell’insegnamento di Psicologia e Psicopatologia del Comportamento Sessuale presso la Laurea Specialistica in Psicologia Clinica e di Comunità.